Aspettando Patapum... spettacoli e laboratori per iniziare ad assaporare l'atmosfera del Festival che si terrà a Nuoro il 30,31 Agosto, 1,2,3 settembre

Torna NOTE A MARGINE

Teatro a cielo aperto con il rito festoso e partecipato degli spettacoli dal vivo: musica, storie, memorie.

Bocheteatro riparte il 17 Giugno, con la sua storica Rassegna denominata NOTE A MARGINE, giunta alla sua 16^ edizione, con un cartellone, inserito all’interno di una ricca programmazione regionale denominata INTERSEZIONI, Rete di Festivals senza rete, con il sostegno della Regione Sardegna, Assessorato alla Cultura e la collaborazione della Cooperativa Sociale La poiana.

La rassegna prenderà avvio il 17 giugno per concludersi il 12 agosto.

Tutti gli appuntamenti prevedono la prenotazione, fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Le attività si svolgeranno nel rispetto delle prescrizioni del DPCM in termini di distanziamento e misure di sicurezza.

“Note a Margine” è la rassegna di Bocheteatro di Nuoro dedicata specialmente alla nuova drammaturgia, che porta nel capoluogo artisti e spettacoli della scena nazionale e isolana con proposte originali e interessanti, che spaziano dai temi d'attualità agli interrogativi esistenziali accostando differenti registri, dal comico al drammatico, dalla cronaca alla poesia.

Calendario degli spettacoli

17 giugno CHICCHI DI RISO Actores Alidos

24 giugno APPELLO - PRIMO ATTO SOVVERSIVO Bocheteatro

1 luglio VOLEVO VEDERE IL CIELO Effimero meraviglioso

8 luglio OMAGGIO A GABRIELLA FERRI Officina Acustica

22 luglio LADIES OF JAZZ Palazzo d’inverno

29 luglio FRAMMENTI ROSA Bocheteatro

5 agosto CHIARA EFFE in concerto

12 agosto AMORI DA PALCOSCENICO Teatro del segno

Tutti gli appuntamenti si terranno alle ore 21, presso Il giardino di Nicola in via Trieste e prevedono l’ingresso a pagamento con posti numerati

E' consigliato l'acquisto dei biglietti, fino all’esaurimento dei posti disponibili.

INFO & contatti:

Bocheteatro - Via Trieste n. 48 - Tel 0784.203060 – cell. 338.7529106

mail: info.bocheteatro@gmail.com

Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 13

Apertura botteghino: la sera dello spettacolo alle ore 19:30

Costo Ingresso: Biglietto intero € 10 / Biglietto ridotto € 7 (over 65 / under 25)

Abbonamento intero € 70 - abbonamento ridotto € 50

LE PAROLE DA SALVARE

Sabato 27 Marzo ore 17:00

Cortile Bocheteatro Via Trieste 48

In occasione della Giornata Mondiale del Teatro invitiamo tutti a portare una parola da salvare e per chi volesse anche un fiore, per lasciare un segno nel nostro Teatro che vuole continuare ad essere abitato, che ha voglia di ricominciare.

In questi anni si sono costruiti intrecci davvero straordinari, abbiamo ascoltato e narrato storie, mai come in questo momento sentiamo il bisogno di riti collettivi e per questo ci ritroveremo fuori dal teatro, rispettando il distanziamento, ed il cortile si accenderà di ascolto, al suono di più voci che vorranno raccontare.

Bocheteatro è chiuso, le sedie sono vuote e nel foyer non ci sono fiabe da abitare con lo stupore dell'infanzia.

Ma il 27 marzo, vorremmo ci fossero parole che aspettano di essere ascoltate e voci pronte a raccontarvi da vicino di altri luoghi dove ci si può ancora cercare e ritrovare.

Ci saranno 3 minuti di microfoni aperti per chiunque voglia portare una sua parola...

Vi aspettiamo!

 https://sostieni.link/24123

Con questa campagna di Crowdfunding, non si vuole semplicemente trovare le risorse per sopperire all'emergenza, ma si vuol dare un segno di immediata ripartenza.
Siamo certi che molti di voi sarebbero venuti nel nostro Teatro in questi mesi, siamo certi che molti di voi ci avrebbero sostenuto con tesseramenti e contributi. Quello che chiediamo è che la vostra generosità possa servire a mantenere in vita il PATAPUM FESTIVAL e contemporaneamente offrirvi la possibilità, quando l'emergenza sarà finita, di poter tornare a Teatro ed assistere agli spettacoli che riprenderanno anche in virtù di questa raccolta fondi.
Da quando il mio cammino ha incrociato quello del Teatro, la mia vita si è aperta ad un mondo di bellezza e di umanità che non credevo possibile. Per questo sono qui oggi, per chiedere a chiunque ci creda un poco, di contribuire, di aiutarci a costruire il PATAPUM FESTIVAL per la città.
P. S. Potremo ampliare la nostra programmazione e vivere lo spazio di condivisione.
Donate, perché vi assicuro che così facendo starete facendo un dono anche a voi stessi. Grazie 🙂
https://sostieni.link/24123
Questo progetto del PATAPUM FESTIVAL legato al Teatro Abitato ha per me un grande valore: umano e sociale, personale e collettivo, e che coinvolge tutti.
Il teatro vive grazie al pubblico, vive solo se è “abitato”.
Monica Corimbi

La valigia dei racconti. Kamishibai Bocheteatro

La valigia dei racconti. Kamishibai

La valigia dei racconti, progetto da me ideato e sognato, rivisitazione del Kamishibai tradizionale, è finalmente pronto! Per costruire ed inventare storie e illustrazioni e giocare al Teatro delle ombre. FORMATO A4: formato ridotto molto più maneggevole e pratico da usare in casa rispetto ad un A3, per bambini creativi che amano inventare storie. A breve arriveranno le stampe delle nostre storie che sono disponibili con tavole in formato A4 ed in formato A 3. Entrambi i formati sono compatibili  con le stampe delle storie originali prodotte da noi! Il teatrino per kamishibai può essere trasformato in teatrino delle ombre semplicemente fissando sul retro un foglio di carta forno con qualche pezzetto di nastro adesivo, oppure acquistando il nostro schermo per le ombre. Può essere utilizzato anche come piccolo teatro per burattini e marionette.

Per info e ordini:

mail to: monicacorimbi@gmail.com

whatsapp: 3203742157

 

40,00 €

  • consegna in 1-3 giorni


Note a margine

Officina dei racconti. favole al telefono

Dalla Sardegna, alla Spagna, passando per la Francia
Continuano le nostre Favole al telefono, officina della fantastica, entrando nelle case, inventando e giocando come il caro maestro Gianni Rodari ci ha insegnato a fare...
Grazie a Stefania Vatieri! Grazie a La nuova Sardegna!

“Le fiabe servono alla matematica come la matematica serve alle fiabe. Servono alla poesia, alla musica, all’utopia, all’impegno politico: insomma all’uomo intero, e non solo al fantasticatore. Servono proprio perché, in apparenza, non servono a niente: come la poesia e la musica (…). Servono all’uomo completo. Se una società basata sul mito della produttività (e sulla realtà del prodotto) ha bisogno di uomini a metà – fedeli esecutori, diligenti riproduttori, docili strumenti senza volontà – vuol dire che è fatta male e bisogna cambiarla. Per cambiarla occorrono uomini creativi, che sappiano usare la loro immaginazione”.


STORIE PER CHI LE VUOLE

Quando si lavora con i bambini ed i ragazzi si riempiono le tasche di bellezza densa dei loro silenzi e dei loro sguardi.
Ho nostalgia di quella bellezza regalatami a piene mani nei mesi scorsi. Non potendo proseguire l’attività programmata ho deciso di continuare la narrazione del progetto STORIE PER CHI LE VUOLE. 

Monica Corimbi



PROGETTO "TEATRO ABITATO"

Buongiorno a tutti, 

Come già sapete, Bocheteatro gestisce dall’ottobre 2016 il nuovo teatro in via Trieste 48. 

Numerose le iniziative portate avanti in questi anni: rassegne, laboratori, conferenze, presentazioni di libri, mostre, installazioni.

Da ieri è partita una campagna di crowdfunding per poter acquistare arredi per l’allestimento in sala di un telo di proiezione e di un video proiettore digitale per poter offrire al centro di Nuoro una sala attrezzata per il cinema. 

Potete donare  tramite la piattaforma di cui allego il link oppure direttamente in teatro aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30. Grazie a tutti! W il teatro!Come verranno utilizzati i fondi:

acquisto di

telo di proiezione per il cinema

proiettore digitale professionale 

 n. 10 tavoli per laboratori d'arte da sistemare nel foyer

 n. 10/20 cavalletti pittore per allestimento di mostre e installazioni

 n. 100 sedie pieghevoli o impilabili per attività da proporre nel foyer del teatro

 sistema modulare di scaffalattura per allestimento della biblioteca tematica sul teatro, deposito materiale per laboratori e bookshop

Potete donare direttamente in teatro aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30. Grazie a tutti! W il teatro!

 

Di cosa si tratta

TEATRO ABITATO è un progetto che nasce per ABITARE il teatro con l'intento di proporre ogni giorno varie attività: spettacoli, laboratori, mostre, allestimenti artistici, presentazione di libri. Per fare questo abbiamo pensato di creare spazi flessibili dove ospitare Laboratori, un Bookshop e un Caffè 

Di cosa si tratta

TEATRO ABITATO è un progetto che nasce per ABITARE il teatro con l'intento di proporre ogni giorno varie attività: spettacoli, laboratori, mostre, allestimenti artistici, presentazione di libri. Per fare questo abbiamo pensato di creare spazi flessibili dove ospitare Laboratori, un Bookshop e un Caffè.

 

Il Bookshop è la libreria teatrale specializzata di Bocheteatro, che sarà aperta anche durante gli spettacoli, mette a disposizione tanti saggi e testi teatrali

Il Caffè TeatroAbitato è un punto ristoro dotato di un ampio spazio nel foyer del Teatro. Sarà aperto durante tutte le attività del Teatro e proporrà aperitivi a tema, degustazioni guidate, buffet, cocktail e merende per bambini a Km zero.

 

Con la campagna TEATRO ABITATO, l'Associazione Bocheteatro intende raccogliere una parte dei fondi necessari per l'acquisto di arredi, per l'avvio dei laboratori artistici per bambini e ragazzi, nella struttura sita in via Trieste 48, che dall'ottobre 2017 è stata affidata alla nostra gestione.

Per far vivere il Teatro,, c'è bisogno anche del tuo aiuto!

 

Con TEATRO ABITATO si vuole coinvolgere l'intera comunità in questo grande progetto dove ognuno, anche con una piccola donazione, può contribuire concretamente allle attività ed in particolare all'acquisto di alcuni arredi per la realizzazione di progetti con i giovani ed i giovanissimi e consentire la pianificazione di una programmazione culturale continuativa e sempre più al passo coi tempi e i bisogni della gente. Il materiale sarà concretamente acquistato una volta raggiunta la quota di 15.000 Euro.

 

Per realizzare il progetto e avviare le attività abbiamo bisogno del vostro sostegno economico.