STORIE PER CHI LE VUOLE

Quando si lavora con i bambini ed i ragazzi si riempiono le tasche di bellezza densa dei loro silenzi e dei loro sguardi.
Ho nostalgia di quella bellezza regalatami a piene mani nei mesi scorsi. Non potendo proseguire l’attività programmata ho deciso di continuare la narrazione del progetto STORIE PER CHI LE VUOLE. 

Monica Corimbi

Mio caro Van Gogh

Ho amato sempre tanto Van Gogh, fin da bambina, quando scoprii questo libro rimasi incantata dal connubio delicato di poesia e disegno di un illustratore che amo tanto, Alessandro Sanna.
Questo albo è un singolare cammino a ritroso nel profondo sentimento che lega Vincent al fratello Theo, un incontro sul filo dei ricordi, che li porta a riscoprire luoghi, complicità fraterne e momenti di familiare quotidianità. Innamoratevi anche voi della poesia! E se potete, andate a rivedere le opere del grande artista Vincent!


La favola dei Caldomorbidi

La storia è una bellissima metafora sulla necessità di contatto dell’essere umano, sul dare e l’avere, sullo scambio reciproco di emozioni, libere e non represse.
Torneranno gli abbracci e i baci ed io non vedo l’ora!


I sogni di Cavallino

 

Una storia per sognare e crescere.

Il punto


Come sarebbe bello che ogni bambino potesse incontrare sulla sua strada una insegnante come quella di Vashti, sentendosi libero semplicemente di essere quello che è, di poter dare in base alle proprie attitudini e competenze sentendole accolte e valorizzate…
Dedico questo post alle insegnanti che conosco che sanno donare ai bambini spazi e possibilità, perchè lasciano porte aperte e ascoltano il loro cuore profondo, perchè con loro possano sentirsi liberi di dire
“Io coloro bene quando sono felice!”

 

L'uomo che misura le nuvole

La narrazione è un prezioso antidoto alla solitudine. Il racconto condiviso con gli altri ha un effetto dirompente contro la solitudine. L’UOMO CHE MISURA LE NUVOLE è una storia poetica che ci trascina, in modo positivo, verso il futuro. 🎈
Come si misura un ricordo? Una bugia?


Tararì Tararera

Per i nostri Piripù Bibi!


L'albero dei ricordi

Storie per chi le vuole continua... 11^ storia .
Nella forma di un racconto con protagonisti gli animali del bosco, parla, “L’albero dei ricordi”, del dolore di una perdita, certo, ma anche di come un’assenza possa trasformarsi in presenza attraverso i ricordi, non quelli privati, intimi, sussurrati, bensì i ricordi condivisi, narrati, dialogati (non erano così i funerali di un tempo?), in cui la parola si fa relazione e sostanza, si fa cura e balsamo.
Volpe continua a vivere, alla fine, eccome! Il suo colore arancio domina il bosco, inonda le pagine di chiusura, trionfa sulla tristezza. L’inverno ha lasciato gradualmente spazio alla primavera, e con lui i toni chiari e sommessi delle prime pagine virano verso tinte sempre più accese e vibranti man mano che scorrono i ricordi.
I ricordi condivisi di Volpe offrono conforto agli amici sconsolati, così come l’albero offre riparo e protezione agli animali del bosco, gli amici di sempre.
I cuori si alleggeriscono, e Volpe, nell’ultima pagina, sorride.


Cedac Sardegna e Bocheteatro sono lieti di invitarvi alla stagione di prosa 2019/2020

Il Teatro Bocheteatro di via Trieste a Nuoro, da Dicembre 2019 a Marzo 2020, ospiterà la rassegna "Prosa & Circo" e il suo ricco calendario caratterizzato dalla qualità e dalla eterogenea proposta di messa in scena.
Di seguito il calendario:

10 Dicembre 2019 ore 20:30
Le Sommelier
Compagnia Freakclown

05 Febbraio 2020 ore 20:30
Uccelli di Aristofane
Tieffe Teatro

05 Marzo 2020 ore 20:30
La Classe -
un docupuppets per marionette e uomini
Associazione CrAnPi

12 Marzo 2020 ore 20:30
Lucido
Teatro Nazionale di Genova

27 Marzo 2020 ore 20:30
Maratona di New York
Teatrodante

Vi aspettiamo!!



A Novembre riprendono i corsi di formazione

Il prossimo mese di novembre ripartiranno i corsi di teatro condotti Bocheteatro, rivolti a tutte le età. 

Il percorso formativo teatrale tenuto dalla compagnia presso il Teatro Bocheteatro di Via Trieste 48, spesso accompagna la crescita della persona nel tempo e cerca di garantire continuità negli anni. 

Cliccate sotto per scoprire l'intera offerta formativa 


PROGETTO "TEATRO ABITATO" sostieni la campagna di Crawdfunding dalla piattaforma produzionidalbasso.com

Buongiorno a tutti, 

Come già sapete, Bocheteatro gestisce dall’ottobre 2016 il nuovo teatro in via Trieste 48. 

Numerose le iniziative portate avanti in questi anni: rassegne, laboratori, conferenze, presentazioni di libri, mostre, installazioni.

Da ieri è partita una campagna di crowdfunding per poter acquistare arredi per l’allestimento in sala di un telo di proiezione e di un video proiettore digitale per poter offrire al centro di Nuoro una sala attrezzata per il cinema. 

Potete donare  tramite la piattaforma di cui allego il link oppure direttamente in teatro aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30. Grazie a tutti! W il teatro!Come verranno utilizzati i fondi:

acquisto di

telo di proiezione per il cinema

proiettore digitale professionale 

 n. 10 tavoli per laboratori d'arte da sistemare nel foyer

 n. 10/20 cavalletti pittore per allestimento di mostre e installazioni

 n. 100 sedie pieghevoli o impilabili per attività da proporre nel foyer del teatro

 sistema modulare di scaffalattura per allestimento della biblioteca tematica sul teatro, deposito materiale per laboratori e bookshop

Potete donare direttamente in teatro aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30. Grazie a tutti! W il teatro!

 

Di cosa si tratta

TEATRO ABITATO è un progetto che nasce per ABITARE il teatro con l'intento di proporre ogni giorno varie attività: spettacoli, laboratori, mostre, allestimenti artistici, presentazione di libri. Per fare questo abbiamo pensato di creare spazi flessibili dove ospitare Laboratori, un Bookshop e un Caffè 

Di cosa si tratta

TEATRO ABITATO è un progetto che nasce per ABITARE il teatro con l'intento di proporre ogni giorno varie attività: spettacoli, laboratori, mostre, allestimenti artistici, presentazione di libri. Per fare questo abbiamo pensato di creare spazi flessibili dove ospitare Laboratori, un Bookshop e un Caffè.

 

Il Bookshop è la libreria teatrale specializzata di Bocheteatro, che sarà aperta anche durante gli spettacoli, mette a disposizione tanti saggi e testi teatrali

Il Caffè TeatroAbitato è un punto ristoro dotato di un ampio spazio nel foyer del Teatro. Sarà aperto durante tutte le attività del Teatro e proporrà aperitivi a tema, degustazioni guidate, buffet, cocktail e merende per bambini a Km zero.

 

Con la campagna TEATRO ABITATO, l'Associazione Bocheteatro intende raccogliere una parte dei fondi necessari per l'acquisto di arredi, per l'avvio dei laboratori artistici per bambini e ragazzi, nella struttura sita in via Trieste 48, che dall'ottobre 2017 è stata affidata alla nostra gestione.

Per far vivere il Teatro,, c'è bisogno anche del tuo aiuto!

 

Con TEATRO ABITATO si vuole coinvolgere l'intera comunità in questo grande progetto dove ognuno, anche con una piccola donazione, può contribuire concretamente allle attività ed in particolare all'acquisto di alcuni arredi per la realizzazione di progetti con i giovani ed i giovanissimi e consentire la pianificazione di una programmazione culturale continuativa e sempre più al passo coi tempi e i bisogni della gente. Il materiale sarà concretamente acquistato una volta raggiunta la quota di 15.000 Euro.

 

Per realizzare il progetto e avviare le attività abbiamo bisogno del vostro sostegno economico.



 

 

Bocheteatro propone numerose serate di degustazione e spettacolo  nel nuovo spazio Teatro S. Giuseppe, ubicato in Via Trieste n°48, al centro della città di Nuoro.

 

Bocheteatro nasce nel Marzo del 1988 con una precisa finalità: la creazione a Nuoro di un centro teatrale  per la ricerca e la sperimentazione, come centro di raccolta ed organizzazione di diverse attività nel settore, da quelle di studio e ricerca teorica a quelle strettamente produttive di spettacoli, da quelle di formazione professionale e di incontro degli operatori, a quelle di proposta al pubblico di spettacoli e interventi diffusi nel territorio. 

Di tale progetto Bocheteatro si è fatto promotore partendo dalle considerazioni scaturite dall'analisi della realtà socioculturale del territorio dove la tradizione del teatro come mezzo di espressione era pressoché inesistente. 

 Si tratta di una struttura flessibile, che non tende in nessun modo alla ormai vecchia forma del teatro stabile, bensì un centro di raccolta e smistamento di tutte quelle attività rivolte soprattutto allo studio per la realizzazione di progetti operativi in tutti i settori di competenza: ricerca, produzione, formazione, proposta; progetti comunque finalizzati al radicamento sul territorio dal quale le iniziative scaturiscono. 

 

 


<iframe
src="https://www.teaming.net/group/spread/widgets/FA3ANRhaiDHb7wEFha54HNUJK2HXjaFCTXmCVkOLb0fk6/2?lang=it_IT&TM=true"
width=375 height=109 frameborder='0' scrolling="no" style="overflow: hidden;"></iframe>